Mutui, tre mesi in più per l’istanza

Lascia un commento

22 dicembre 2012 di Stefano Melia


Tre mesi in più di tempo per presentare domanda di sospensione per un anno dei finanziamenti. La scadenza relativa alle nuove misure per il credito alle pmi, prevista per fine 2012, slitta al 31 marzo 2013. Sono misure che contemplano la possibilità di bloccare mutui e leasing, e allungare la durata di mutui, anticipazioni bancarie e scadenze del credito agrario di conduzione. Nonché di concedere finanziamenti connessi a aumenti di mezzi propri realizzati dalle pmi. Viene poi rinviato a dicembre 2013 il termine di validità dei plafond crediti p.a. e plafond Progetti Investimenti Italia. L’annuncio delle proroghe arriva attraverso un comunicato Abi relativo all’intesa stipulata a febbraio 2012 col ministero dell’economia, il ministero dello sviluppo economico e tutte le associazioni imprenditoriali.
La prima proroga, secondo Abi, è «necessaria a fronte della permanenza di una situazione di difficoltà che richiede il mantenimento di misure di sostegno in favore delle imprese; misure che andranno tuttavia adeguate all’evoluzione della congiuntura economica e alle diverse condizioni operative delle banche». Intanto, entro marzo Abi e le associazioni d’impresa si sono impegnate «a definire nuove misure per sostenere finanziariamente le pmi, più iniziative congiunte volte a incrementare il livello di applicazione di principi di trasparenza nelle relazioni tra banche e imprese».

La seconda proroga. Il nuovo accordo per le pmi, fino a ottobre 2012, ha consentito la sospensione delle rate dei finanziamenti a 52.013 pmi per un debito residuo di 17,3 mld, liberando liquidità aggiuntiva per le imprese per 2,5 mld. In quest’alveo le parti hanno sottoscritto, lo scorso maggio 2012, due Plafond; uno per favorire lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della p.a. (Plafond Crediti p.a.); l’altro per il finanziamento di progetti imprenditoriali di investimento (Plafond Progetti Investimenti Italia). Il quadro normativo per l’avvio delle due iniziative ha subito ritardi ed è stato completato in prossimità della scadenza del 31 dicembre 2012, rendendo di fatto le iniziative inapplicabile per banche e imprese. Per questo motivo, il termine di validità dei due Plafond è stato prorogato al 31 dicembre 2013.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Lavora con Aessefin!

Richiedi la tua Visura

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 438 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: