Prestiti nel 2013: meno credito ma più rischio

Lascia un commento

17 gennaio 2013 di Stefano Melia


Come sarà il 2013 per il mercato dei prestiti? Ci sarà ancora meno credito che nel 2012 e i finanziamenti saranno ancora più rischiosi. Questa la fotografia di Ernst&Young, che parla di affidi delle aziende italiane in calo dello 0,5% e di non performing loans in crescita del 10,2%.

L’Italia rischia così di perdere ulteriore terreno da Francia, Germania e anche Olanda, che prevedono una crescita media dei prestiti alle imprese tra l’1 e il 2,5%. Non solo: anche il ramo assicurazioni vita, nel 2013, subirà una contrazione del 4%. Il risparmio gestito, infine, dovrebbe assestarsi su un +0.,7%.

“Le banche – ha spiegato Guido Celona, responsabile per l’Italia del settore financial services di Ernst & Young – sono state spinte, dalle ultime direttive in materia di regolamentazione, verso un processo di riduzione del debito: cosa resa ancora più difficile dal prolungato periodo di crescita lenta. Mentre le banche più grandi sono riuscite ad approfittare della situazione, quelle più piccole stanno ancora incontrando difficoltà e costi eccessivi nell’accesso al credito. Le conseguenze non possono che avere un impatto negativo sulla concessione di nuovi prestiti, sia ai privati sia alle aziende”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Lavora con Aessefin!

Richiedi la tua Visura

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere gli aggiornamenti

Unisciti ad altri 438 follower

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: