Marsh: segni di stabilità per il mercato assicurativo EMEA nel 2013

Lascia un commento

31 gennaio 2013 di Stefano Melia


Secondo l’Insurance Market Report 2013 diMarsh, il mercato assicurativo dell’area EMEA (Europe, Middle East and Africa) mostra segni di stabilità per il 2013, nonostante le perdite subite a livello globale nel 2012. Le organizzazioni in EMEA con rischi interessanti da trasferire, e una storicità di perdite buona potranno quindi riuscire a ottenere delle riduzioni dei tassi assicurativi se si conferma il trend degli ultimi 6 mesi del 2012.

Questo trend non è però uniforme. Le istituzioni finanziarie, in particolare in Europa, devono aspettarsi condizioni sfidanti nel 2013 per le preoccupazioni legate all’Eurozona e le crescenti azioni normative. Marsh prevede che gli assicuratori saranno più cauti verso questi rischi e applicheranno incrementi nei tassi fino al 10% in UK, Germania e Spagna; e tra il 10% e 20% in Italia, Polonia e Russia.

Marsh ha inoltre rilevato che la domanda per assicurazioni sul credito commerciale resta forte nell’aera EMEA: i tassi si mantengono stabili per il quarto trimestre consecutivo, in quanto gli assicuratori sono molto competitivi in questo segmento, pur continuano a essere cauti sull’esposizione per paesi come Grecia, Irlanda, Italia, Portogallo e Spagna.

“Mentre nel 2012 ci sono state molte perdite ingenti coperte da assicurazione, il mercato assicurativo ha dimostrato di essere sufficientemente robusto per resistere alla tempesta, con un impatto sui tassi decisamente localizzato,” ha commentato David Batchelor, Head of International Division di Marsh. “Le aziende che hanno saputo dimostrare ai loro assicuratori di avere buone strategie di gestione e mitigazione dei rischi, potrebbero ottenere condizioni più favorevoli, ma anche una copertura assicurativa più allineata alle loro specifiche esigenze”.

Alcuni dei principali risultati del report:

–   I tassi assicurati property con esposizione alle catastrofi natali sono aumentati del 30% nelle aree colpite come Italia, Turchia e UK; mentre il resto del mercato EMEA si mantiene stabile con possibilità di ottenere riduzioni

–   I buyer assicurativi stanno sempre più cercando di proteggersi contro i cyber risk. Marsh si aspetta un maggiore utilizzo dei prodotti captive per assicurare i rischi informatici quest’anno.

–  A causa della pressione normativa, come ad esempio l’adozione della direttiva europea sulla responsabilità ambientale, dal 2008 ad oggi la capacità di sottoscrizione è cresciuta del 50% con un incremento della domanda nell’ultimo anno fino al +25% in alcuni paesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Lavora con Aessefin!

Richiedi la tua Visura

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 438 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: