Prestiti allo Stato: sono in aumento

Lascia un commento

14 marzo 2013 di Stefano Melia


Mentre i prestiti a imprese e famiglie diminuiscono, e nel 2012 ci sono stati 38 miliardi in meno di finanziamenti rispetto a un anno prima, quelli allo Stato aumentano di 20 miliardi. I numeri arrivano dal Centro Studi di Unimpresa.

I prestiti a famiglie e imprese sono dunque calati dai 1.512,5 miliardi dell’anno prima ai 1.474,7 miliardi, un -2,5% in percentuale. Sono in particolare le imprese a non riuscire ad accedere al mercato del credito: da 894 a 864,6 miliardi di euro (-3,3%).

Respira invece il settore pubblico. Se nel 2011 i prestiti bancari alla pubblica amministrazione erano stati pari a 1.969,9 miliardi, a fine 2012 sono stati pari a 1.990,5. L’aumento sensibile è stato dunque di 20,5 miliardi, con un +1% incoraggiante. Sono cresciute in particolare le erogazioni a breve (di 45,7 miliardi, da 649,8 a 695,6). In percentuale, addirittura il +7%.

Sono invece crollati i finanziamenti a medio termine, passati da 222,1 miliardi a 206,4 miliardi, in percentuale -7,1%. Come dire che anche lo Stato ha bisogno di liquidità, ma in quanto a investimenti…Sono invece crollati i finanziamenti a medio termine, passati da 222,1 miliardi a 206,4 miliardi, in percentuale -7,1%. Come dire che anche lo Stato ha bisogno di liquidità, ma in quanto a investimenti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Lavora con Aessefin!

Richiedi la tua Visura

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 438 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: