Abi: conferma la contrazione dei prestiti (credit crunch)

Lascia un commento

18 aprile 2013 di Stefano Melia


Lieve rallentamento della discesa dei prestiti a famiglie e imprese da parte delle banche italiane, che restano comunque in deciso calo a causa ”prevalentemente di un ribasso della domanda”. Lo afferma il rapporto dell’associazione bancaria italiana (Abi) secondo cui il ribasso e’ pari a -2,3% contro il -2,6% del mese precedente. Prossima allo zero la dinamica dei mutui (-0,8%).

TASSI. In lieve calo a marzo i tassi di interesse sui nuovi mutui. Secondo quanto informa il rapporto mensile Abi sono scesi al 3,66% contro il 3,76% del mese precedente, tornando ai valori dell’ottobre 2011. A marzo del 2012 era pari al 4,27%. Il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese e’ sceso al 3,40%. Il ribasso, secondo l’Abi, e’ dovuto alla diminuzione dello spread, oramai il tasso di riferimento per il costo del denaro applicato alle banche e quindi ai clienti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Lavora con Aessefin!

Richiedi la tua Visura

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 438 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: